Il tuo periodico di informazione sulla natura in Sardegna


   
In una data la storia di tutti gli incendi in Sardegna



 
siamo su facebook 

Felice Fara era nato a Bonarcado (OR) l'8 gennaio 1962. La sua passione per la difesa e la tutela dell'ambiente 1o spinsero a frequentare la scuola agraria di Nuraxi- nieddu (OR), conseguendo il diploma di Agrotecnico. il suo titolo di studio, oltre a renderlo più edotto sul mondo della campagna e sugli animali, gli consentì di dirigere con grande professionalità, da1 1985 al 7987, i cantieri scuola dell'Ispettorato del Corpo Forestale di Oristano, nel Comune di Bonarcado in località Pabarile.

Nei ritagli di tempo conti- nuava però a coltivare 1a sua vecchia passione per l'addestramento dei cani. Nel 1985 superò i1 concorso per Guardia Forestale e di V.A. nel 1990 frequentò il corso allievi Guardie Forestali della Regione Sardegna, "Una A" C.F .V.A., presso 1a Scuola del Corpo Forestale del1o Stato a Sabaudia LT e , nell'agosto de1lo stesso anno, fu aggregato al Comparto antincendio di Santulussurgiu (OR). 1Il 16 aprile t99L,assunto nel C.F.V.A., fu assegnato in servizio presso Ia Stazione Forestale e di V.A. di Seneghe (OR), dove lavorò fino al 2003, quando una grave malattia lo costrinse a diversi viaggi della speranza,tra visite in ospedali e consulti con i migliori specialisti d'Italia, per trovare un rimedio al suo male. Seguito dal inseparabile moglie Manuela, dai familiari e sostenuto con fraterno aiuto dai colleghi della stazione di Seneghe, ci ha lasciati L'8 agosto del 2006.

 Gianni Pinna

 Così lo ricordano i colleghi della Stazione Forestale di Seneghe

Felice era un collega preparato, appassionato, sempre disponibile, persona sincera, altruista e cordiale. Lo ricordiarno più come fraterno amico che come collega. La sua semplicità e onestà lavorativa impediva gualsiasi rimprovero, la sua ironia è ancora viva in tutti noi grazie ai suoi mernorabili racconti di vita. Felice sarà sempre

presente nei nostri ricordi. Non si poteva essere nemici di Felice: lo sguardo e I'atteggiamento erano le sue credenziali migliori e lo rendevano simpatico agli occhi di tutti. Il ricordo di Felice resta e resterà indelebile per gli anni avvenire.