Il tuo periodico di informazione sulla natura in Sardegna


   
In una data la storia di tutti gli incendi in Sardegna



 
siamo su facebook 

Salvatore Pala

Nato a Pattada il 28 novembre 1943 da Giuseppe Pala (Falegname) e Maria Antonia Zanza.
Sin da piccolo aveva la passione per la natura (si dilettava nella falegnameria del padre a scolpire piccoli oggetti di legno) e infatti, non appena ha avuto la possibilità di entrare a far parte della squadra antincendio, lo ha fatto e vi ha lavorato, come volontario prima e poi come dipendente.
La sua sede lavorativa è stata l'Ispettorato Forestale di Tempio Pausania, dove ha avuto come guida e maestro l'Ispettore forestale Dottor Siro Vanelli, con il quale ha condiviso la grande passione per la natura.
E’ morto il 28 luglio del 1983, mentre era impegnato a salvare vite umane durante il terribile incendio in località “ Curraggia” che ha minacciato la città di Tempio Pausania i suoi abitanti.
Persona folgorante e limpida come pochi; dedito alla famiglia, alla società ed alla terra, da amare e migliorare.
Buon Sardo nei sentimenti, nella ragione e nella speranza, ricco di entusiasmo, gioviale, irruente e generoso, anche nel sacrificio.
Credeva nell'amicizia e nella solidarietà, ritenendole il bene più grande tra gli uomini, ed è in nome di questi ideali che è morto: un uomo che ha rappresentato molto nella vita di tanta gente, un uomo che ha donato la sua vita per gli altri.